La rivincita della Sicilia dei territori delle eccellenze enogastronomiche

Lonely Planet, una delle più importanti case editrici turistiche, nell’edizione 2016 del supplemento Wine Trails, ha completamente dimenticato la Sicilia quale meta di uno dei 52 itinerari italiani per trascorrere il weekend nelle terre del vino.

Ma la rivincita della Sicilia delle eccellenze non si è fatta attendere.

A coprire questa clamorosa dimenticanza, ci ha pensato la prestigiosa rivista Usa Wine Entusiast che ha appena inserito la Sicilia nella classifica mondiale dei  10  Best Wine Travel Destinations 2017, quale unica Regione italiana. Tra l’altro, la Sicilia ha visto negli ultimi mesi una crescita esponenziale del turismo eno-gastronomico, e questo nonostante la “disattenzione” imperdonabile di Lonely Planet, guide turistiche di massa.

Wine Entusiast invece è considerata un punto di riferimento specializzato per gli eno-appassionati di tutto il mondo. Assieme alla Sicilia, queste le altre destinazioni : Cafayate in Argentina, le Canarie in Spagna, Marlborough in Nuova Zelanda, la Provenza francese, Londra nel Regno Unito, Calistoga e Hood River negli U.S.A, le Lowlands della Tracia in Bulgaria e Rheingau in Germania. A dimostrazione dell’interesse crescente di un settore in continua espansione come l’enoturismo, la Sicilia ha convinto gli autori della rivista per il concentrato di eccellenze che sa offrire. In particolare, oltre ai grandi vini, la cucina tipica tra le migliori al mondo, le spiagge, le isole, i vulcani, le vestigia archeologiche e gli eventi culturali. “In cima a queste meraviglie – afferma la critica Kerin o’Keefe – ci sono i fantastici vini siciliani da vitigni autoctoni e internazionali. Si produce di tutto, dai rossi corposi dell’Etna, del Cerasuolo e del Nero d’Avola, ai prestigiosi Marsala e a tanti vini bianchi freschi e minerali, tutte eccellenze enoiche che, abbinate alla fantastica cucina siciliana, fa della Sicilia il paradiso dei wine lover”.